San Valentino: cosa preparare per fare colpo

Idee per una cena raffinata e facile da realizzare con ingredienti di altissima qualità per stupire il vostro partner    

Musica di sottofondo e candele accese per creare atmosfera. Una cena sfiziosa a base di prodotti pregiati e di altissima qualità preparata direttamente da voi. Aggiungete un pizzico di amore ed ecco tutto ciò che serve per trascorrere un San Valentino indimenticabile con la vostra dolce metà, nell’intimità delle mura domestiche.

Per far diventare questo sogno realtà, vi proponiamo un menù a base di pesce semplice da realizzare, di grande impatto visivo e di sicuro successo, in grado di conquistare anche i palati più esigenti. Per rendere la vostra esperienza completa abbiamo inserito anche qualche suggerimento sui vini da proporre in abbinamento.

Antipasto: Il valzer degli innamorati

Cuori di caviale

Questo piccolo antipasto prelibato costituisce una variante creativa della classica “tartina al caviale”, un vero e proprio must per qualsiasi ricorrenza speciale.

Ingredienti: Osetra Caviar di Pisani-Dossi (questa è la selezione speciale, più prelibata, ma se non riuscite a trovarla va bene anche quella classica), 1 confezione di pan carrè, 1 limone non trattato, 1 confezione di Exquisa Fresco Cremoso alla Capra (già testato anche per altre ricette durante il periodo natalizio.

Preparazione: tagliare il pan carrè utilizzando uno stampo a forma di cuore e fare tostare. Riporre il contenuto di Exquisa in una ciotola e mescolare aggiungendo qualche goccia di limone, fintanto che non si raggiunge una consistenza morbida. Inserire il tutto dentro un sac a poche.

Presentazione: versare lentamente la crema contenuta nel sac a poche in modo circolare sopra i cuoricini ancora caldi di pane tostato. Utilizzare un beccuccio decorativo medio-piccolo, possibilmente di metallo, per essere più precisi nella decorazione. Aggiungere al centro il caviale. Guarnire con una piccola fettina di limone e servire caldi.

Inganno al salmone con gocce d’oro nero di Modena

Questa ricetta molto veloce prende spunto dalla tartare, ma utilizza, al posto del pesce crudo, il salmone affumicato. Vi consigliamo la selezione Coda Nera Gran Riserva di La Nef, che ha il pregio di avere un gusto molto delicato, non eccessivamente sapido e presenta lo spessore giusto per poter realizzare quadratini perfetti.

Ingredienti: 1 confezione di salmone affumicato Coda Nera Gran Riserva di La Nef, 2 avocado, olio al limone spray, liquirizia in polvere, aneto, 1 limone, sale e pepe q.b., Aceto Balsamico di Modena IGP o Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP.

Preparazione: tagliare l’avocado ed il salmone affumicato a dadini, cercando di mantenere le stesse dimensioni. Condire l’avocado con qualche goccia di limone ed un pizzico di sale e pepe.

Presentazione: inserire l’avocado come base del piatto, dentro un coppa-pasta circolare. Adagiare sopra i cubetti di salmone affumicato, su cui spruzzerete l’olio al limone e aggiungerete un pizzico di polvere di liquirizia q.b. Attendere che il composto abbia preso la forma e levate il coppa-pasta. Ornare il piatto posizionando lateralmente qualche goccia di Aceto Balsamico di Modena IGP o Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP. Completare con una foglia di aneto. Per dare un tocco ancora più chic, se vi rimane del caviale, potete aggiungerlo al centro.

Gamberone in vacanza

Questa ricetta dal tocco esotico prende ispirazione dal desiderio di tornare a viaggiare e utilizza degli ingredienti tipici della cucina messicana, come l’avocado, contaminati con ingredienti usati nella cucina medio-orientale e mediterranea. Il nuovo interessante prodotto recentemente immesso sul mercato da Exquisa Hummus Ceci & Avocado, contribuisce a rendere la realizzazione di questo piatto molto veloce.

Ingredienti: 4 Gamberoni, 1 confezione di Hummus Ceci & Avocado Exquisa (in alternativa va bene anche la variante di solo l’Humus), brandy o vino q.b., granella di pistacchio.

Preparazione: pulire i gamberoni rimuovendo il filo interno. Se non sono già sgusciati, eliminare testa e gusci. Portare il forno a 180°C e attendere che sia caldo. Mettere i gamberi in una terrina con olio ed annaffiare con un po’ di brandy o vino. Passare in forno caldo a 180°C per circa 5 minuti.

Presentazione: per una presentazione ideale, consigliamo di riporre la mousse già pronta di avocado e ceci in un bicchierino da finger food trasparente e inserire il gamberone con la coda verso l’esterno. Cospargere con granella di pistacchio per regalare un tocco di croccantezza. Questo piatto può essere servito anche freddo.

Abbinamento: in abbinamento agli antipasti si propone l’ultima novità di casa Foss Marai, lo spumante Metodo Charmat Nadin Valdobbiadene Dry Millesimato, un prodotto realizzato con uve scelte di vigneti storici del territorio posizionati nella zona alta della collina. Uno spumante particolare dai sentori di glicine e frutta bianca, con un gusto morbido e rotondo. Un vino di grande fascino, come tutti quelli firmati Foss Marai.

Primo piatto: Risotto dell’amore

Questo piatto unisce i sapori della terra a quelli del mare. Il colore rosso conferito dalla barbabietola si presta, inoltre, molto bene a festeggiare il giorno degli innamorati. Tra le varie tipologie di Riso consigliamo Nuvola linea selezione, che non scuoce ed ha una qualità veramente eccellente, che fa la differenza. Si consiglia di preferire, se possibile, pesce fresco a quello surgelato.

Ingredienti: 200 gr di Riso Carnaroli Nuvola linea Selezione, 200 gr. di brodo di pesce, 200 gr di scampi o gamberi, 1 barbabietola rossa cotta e bollita, scampi, stracciatella di latte vaccino, olio, brandy o vino, sale e pepe q.b., zenzero e burro.

Preparazione: Scampi – Lavare gli scampi o i gamberi, asciugarli, poi farli saltare in padella con 1 cucchiaio d’olio e un pezzo di zenzero (da usare come aglio e rimuovere dopo aver insaporito l’olio). Tenerli da parte. Brodo di pesce – Fare soffriggere le carcasse di scampi e gamberi, aggiungere 1 litro e mezzo di acqua, dado di pesce e sale q.b e fare bollire per circa 20 minuti. Al termine, unire il succo della barbabietola rossa per dare colore o la purea di barbabietola per un gusto/colore più intenso. Risotto – Fare imbiondire la cipolla tritata nel rimanente olio e zenzero (che eliminerete sempre dopo aver fatto insaporire l’olio), aggiungere il riso, farlo tostare e sfumare con vino o brandy per, poi, aggiungere lentamente il brodo di pesce bollente precedentemente preparato. A metà cottura introdurre gli scampi o i gamberi sgusciati (tenerne qualcuno a parte per la guarnizione finale), alla fine mantecare con burro.

Presentazione: impiattare il risotto mettendolo dentro un coppapasta circolare o ancora meglio se a forma di cuore. In alternativa, per fare scena, è possibile posizionarlo anche dentro un bicchiere da cocktail. Per dare colore aggiungere stracciatella di bufala creando dei cerchi concentrici. Guarnire, aggiungendo sopra i gamberi o gli scampi che avete tenuto prima da parte.

Abbinamento: per cambiare abbinamento ad ogni portata suggeriamo di abbinare al risotto un Cataldino – Rosato d’Abruzzo IGT Terre Aquilane 2020 di Cataldi Madonna, per mettere in tavola un tocco di Abruzzo d’alta qualità. Un vino fruttato e floreale, ottimo sia come aperitivo che per accompagnare pesce e crostacei.

Secondo piatto: Passione di gamberi con aria di mare e basilico

Questo piatto rivisita una ricetta classica e la arricchisce con spunti rubati alla cucina molecolare. Il risultato è un piatto scenografico e di facilissima realizzazione.

Ingredienti: 1 zucchina, code di gamberi (freschi se possibile, altrimenti per accelerare i tempi prendere quelli già sgusciati), 20 gr di pinoli, un pugno di foglie di basilico, 50 gr di olio di oliva, 10 ml di vino bianco, 1 bustina di lecitina di soia per fare l’aria.

Preparazione: Crema di basilico – Frullare il basilico con olio, pinoli ed un pizzico di sale per ottenere la crema di basilico e tenere da parte. Zucchine a julienne – Tagliare le zucchine a nastro, affettandole con un pelapatate molto affilato, in modo da ottenere strisce molto sottili, per poi metterle in una terrina con vino. Lasciar riposare 5 minuti e poi lessare per 2 minuti in poca acqua bollente salata. Gamberi – Deporre le zucchine nel piatto, far saltare i gamberi in padella con olio, scottarli per due minuti. Condire, poi, con po’ di crema al basilico precedentemente preparata. Per una versione più elaborata è possibile aggiungere l’aria di mare e basilico: frullare il basilico con brodo di pesce fatto con le carcasse dei gamberi, dado di pesce e sale (deve esser liquido), aggiungere la bustina di lecitina di soia. Continuare a frullare fino a raggiungere una consistenza spumosa.

Presentazione: Adagiare le zucchine nella parte inferiore del piatto. Versare sopra i gamberi e terminare con la salsa al basilico e qualche cucchiaio d’aria.

Abbinamento: in abbinamento al secondo proponiamo una delle due selezioni di Cantina Valle Isarco, Alto Adige Valle Isarco DOC “Sabiona” Sylvaner 2018 – Limited Edition o ARISTOS Kerner Alto Adige Valle Isarco DOC 2019 – Selezione, espressione dei grandi vini del nord. Due vini eccellenti, che vi stregheranno al primo sorso, ideali con questa ricetta per le loro note speziate e aromatiche.

Dolce: piccola pasticceria d’autore di Baunilla

Per concludere degnamente la cena, se vivete a Milano consigliamo di fare un salto in una delle pasticcerie creative di Baunilla (in piazza Alvar Aalto, via Broletto, 28, corso Italia, 11, corso Garibaldi, 55), dove sicuramente troverete ciò che fa per voi.

Noi consigliamo la piccola pasticceria o il loro strepitoso cannolo realizzato seguendo la ricetta di Piana degli Albanesi.

Per una buona riuscita della cena e per non  avere sorprese suggeriamo di utilizzare la marca dei prodotti consigliati, in quanto testati con questo menù direttamente dai nostri esperti critici eno-gastronomici.