La Ribolla Gialla di Albino Armani: autentica eccellenza friulana

Ribolla Gialla Brut Millesimato Doc Friuli dell’azienda vitivinicola Albino Armani, autoctono friulano per eccellenza identificativo del territorio di origine    

Quando parli della Ribolla Gialla fai indirettamente riferimento al vitigno d’elezione del Friuli Venezia Giulia: in particolare, il Brut Millesimato Doc Friuli Di Albino Armani rappresenta una delle massime espressioni della varietà che ha segnato la tradizione vinicola della regione.

Storicamente, la Ribolla Gialla viene citata per la prima volta in un atto di vendita firmato dal notaio Emanno di Gemona addirittura nel 1299. È, quindi, già a partire dal Medioevo che questo vitigno accompagna la storia del Friuli e il suo futuro sarà sempre più luminoso se si sceglierà di valorizzarlo col giusto percorso identitario.

Albino Armani è trentino, dagli anni ‘90 viticoltore friulano acquisito innamorato di questa terra. La Grande Bellezza del vigneto friulano consiste nella sua straordinaria diversità: dal terreno, al microclima, all’interpretazione umana, la Regione è un caleidoscopio di anime ed espressioni. Non è un caso che Armani abbia scelto di produrre la Ribolla Gialla nell’Alta Grave Friulana. Dalla Vallagarina – dove da sempre l’Azienda è impegnata nel recupero dell’antico patrimonio ampelografico locale, come il Foja Tonda e la Nera dei Baisi – e dal Monte Baldo, il produttore porta a Lestans, poco sopra Sequals (PN), un bagaglio culturale unico, specchio della propria filosofia aziendale, che parla di valorizzazione delle varietà autoctone e di metodo champenoise. Un binomio vincente se applicato in particolare alla Ribolla Gialla, varietà che nella visione aziendale diventa bandiera dell’eccezionale vocazionalità dell’Alta Grave Friulana per la produzione spumantistica.

Ribolla Gialla Brut Millesimato Doc Friuli

Note di degustazione

La Ribolla Gialla Brut Millesimato DOC Friuli di Armani, attualmente in commercio con l’annata 2016 (tiraggio 2018), rifermenta in bottiglia con una sosta sui lieviti di 24 mesi e minimo 9 mesi di affinamento in bottiglia. I circa 2 ha di vigneto si trovano a Lestans, sulle rive dei torrenti in cui scorrono frammenti di roccia strappati alla montagna e trasformati lentamente in sassi bianchi e tondi: i claps in lingua friulana. Siamo precisamente nel paesaggio dei Magredi. Qui troviamo terreni ghiaiosi che si prestano perfettamente alla produzione di spumanti complessi ed eleganti, aiutati dal microclima e dalla vendemmia manuale precoce per preservare l’acidità e l’integrità del grappolo e da rese volutamente basse.

Esame visivo: luminoso giallo paglierino con perlage finissimo.

Esame olfattivo: profumo subito floreale, con evidenze di biancospino e acacia, accompagnate da note agrumate e piacevoli percezioni minerali.

Esame gusto-olfattivo: all’assaggio si nota il suadente equilibrio tra affilata freschezza e timbro sapido. Alla sensazione di generale armonia partecipano anche le bollicine setose. Lunga persistenza dal coerente epilogo.

Abbinamenti: ottimo con sushi, primi e secondi di pesce, carni bianche. Da provare col Prosciutto di San Daniele.

Per informazioni

Cantina Vini Armani A. Srl

Località Ceradello, 401 – Dolcè (Verona)

info@albinoarmani.com

www.albinoarmani.com