Pareto di Tenute Folonari: un vino che regala emozioni

Trent’anni di successi per il supertustan Pareto Toscana IGT di Folonari, che con l’annata 2017 conquista al primo sorso   

Ambrogio e Giovanni Folonari Tenute sono riconosciuti tra i best in class del panorama vitivinicolo nazionale. Le loro tenute sono dislocate in diverse zone della Toscana e producono una vasta gamma di vini, tra cui molti pregiati Supertuscan, come quelli delle Tenute del Cabreo dei quali vi abbiamo già parlato (Black, Cabreo il Borgo).

Quest’anno ricorre il 30° anniversario di una tra le etichette più significative della Cantina, il Pareto Toscana IGT, il cru pluripremiato dell’azienda prodotto nella tenuta di Nozzole di Greve in Chianti e considerato tra le massime espressioni del Cabernet Sauvignon in Toscana.

Il Pareto Toscana IGT

Questa etichetta, a base di Cabernet Sauvignon 100% e prodotta solo nelle annate migliori, nasce negli anni ’80 come progetto Supertuscan e, fin dalla prima annata, è una dimostrazione di forza e purezza sensoriale.

I vitigni dai quali provengono le uve si trovano nella zona di Greve in Chianti a 350 metri sul livello del mare, ubicati in un ecosistema misto di vigna, oliveto e frutteto circondato da boschi e laghi. La vendemmia è manuale. Le uve sono vinificate in rosso a temperatura controllata in vinari di acciaio e vengono sottoposte a malolattica. L’ invecchiamento in barrique di rovere francese dura circa 16 mesi con un affinamento finale in bottiglia.

Il progetto di trasformazione

L’azienda, supportata dall’enologo Roberto Potentini, in ottica di maggiore automazione ha avviato recentemente un percorso di rinnovamento dei processi produttivi, partito inizialmente con la Tenuta di Campo di Mare a Bolgheri ed esteso anche a quella di Nozzole.

Il Pareto rientra in una nuova visione della viticoltura, che parte dallo studio dei vitigni autoctoni finalizzato a implementare gli interventi necessari per far esprime al meglio la vocazione del territorio.

Quest’etichetta, che si è sempre mantenuta fedele a sé stessa, è quella che, più di tutte, rappresenta il trait d’union filosofico e progettuale della Ambrogio e Giovanni Folonari Tenute e meglio interpreta la costanza, la forza e la capacità di abbracciare un territorio creando un’armonia unica.

L’annata 2017 e il feed-back dei critici

L’annata 2017, appena distribuita e che abbiamo avuto occasione di degustare, ha già ricevuto molti apprezzamenti dai critici e dalle più autorevoli guide:

AIS 2017 4 viti

Bibenda 2017 5 grappoli

Falstaff 2017 94/100

Gambero Rosso 2017 Tre bicchieri

Un bel successo, se si considera la grande siccità e le condizioni climatiche non ottimali che hanno caratterizzato l’annata 2017. Un risultato reso possibile grazie agli interventi fatti in vigna sulla gestione dell’apparato fogliare, alla decisione di fare una vendemmia verde anticipata di circa tre settimane nonchè alle caratteristiche intrinseche degli acini di Cabernet Sauvignon, un vitigno a buccia spessa che riesce a massimizzare la resa dell’acqua.

Appunti di degustazione: l’annata 2017

Il Pareto 2017 è un vino ampio, intenso, equilibrato ed armonico sia nei profumi che al palato, con aromi terziari dati dall’affinamento in barrique che avvolgono e completano i secondari dati dal frutto: un grande vino rosso italiano da bere nelle occasioni speciali, perfetto da consumare subito ma che può essere lasciato in cantina per lungo tempo, in grado di regalare un crescendo di infinite sensazioni.

Esame visivo: color rosso rubino compatto e profondo.

Esame olfattivo: all’olfatto sprigiona un quadro intenso ed estremamente variegato. Il primo impatto è fruttato con sentori di ciliegia sotto spirito, prugna e frutti di bosco. In rapida successione, perfettamente integrati, sfilano, poi, note aromatiche e speziate con ricordi di liquirizia, rosmarino, cenni di pepe e di vaniglia. Dulcis in fundo emergono tocchi di resina di pino, incenso e vaghi echi di eucalipto e cuoio.

Esame gusto-olfattivo: in bocca conferma la stessa finezza e complessità presente nei profumi. Già dal primo sorso si presenta fiero, complesso, elegante, travolgente, impreziosito dal vivace tannino di signorile estrazione che risulta in armonia con la vena alcolica e acida. Al palato è rotondo e armonico, sostenuto da una buona struttura e piacevole sapidità. Finale di lungo appagamento.

Abbinamenti: ideale coi piatti tipici della tradizione toscana, tra cui tagliatelle al ragù di lepre e secondi di cacciagione come cinghiale in salmì. Eccellente anche in abbinamento con la classica fiorentina alla griglia.

Per informazioni:

Ambrogio e Giovanni Folonari Tenute S.a.r.l.

Via di Nozzole, 12 – 50022

Località Passo dei Pecorai Greve in Chianti (FI)

E-mail: folonari@tenutefolonari.com

Sito: https://www.tenutefolonari.com/

Shop: https://www.tenutefolonari.com/shop/

Please follow and like us:
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Instagram