La nuova linea di Champagne firmata Tanca –The Brands Company

Uno champagne in edizione limitata che parla piemontese, sinonimo di lusso ed esclusività, per brindare al nuovo anno 

Appassionati di business, ma anche grandi e competenti ricercatori nel lusso, gli imprenditori piemontesi Giacomini Piero con i figli Graziano e Flavio, proprietari della finanziaria Trafalgar Spa, dopo i primi anni dedicati all’arte dell’alta orologeria svizzera hanno deciso di lanciarsi nella produzione del re delle bollicine, icona del lusso per eccellenza: lo champagne. Ed è cosi che nel 2018 è iniziata l’avventura imprenditoriale di TANCA–The Brands Company, società fondata nel 2013 in seno alla finanziaria, che si è concretizzata nella realizzazione di una propria linea e marchio di champagne.

L’obiettivo è quello di proporre sul mercato delle bollicine di qualità esclusive, in grado di trascendere le logiche commerciali, sinonimo di lusso ed unicità.

L’idea di diventare produttori delle celebri bollicine affonda le sue radici nella storia di famiglia: l’antenata Josephine Fortis, esponente della piccola nobiltà terriera, a metà del Settecento aveva proprietà tra Chambery e Megève, facenti allora parte del ducato di Savoia. Nel 1761 Josephine si sposò con Jacques de Puysieulx, proprietario di vigneti nella Champagne. Poi la famiglia Fortis si è sparsa in tutto il mondo, fino ad arrivare in Piemonte, dove all’inizio del Novecento è giunta anche nonna Giuseppina, che porta il nome italiano della sua trisavola.

Per dar vita a questo nuovo progetto, i Giacomini sono andati personalmente alla ricerca dei terroir più esclusivi nelle zone più vocate, finché hanno selezionato una piccola maison, che produce fantastiche cuvée su soli 6 ettari a Celles-sur-Ource, sulla Côte des Bar, nella regione Champagne-Ardenne.

Da questa minuziosa ricerca è nata la gamma in edizione limitata di Champagne firmata Tanca Brands, che si compone di 4 etichette: la Cuvée Josephine Fortis, un Blanc de Blancs, un Extra Brut e un Rosé. In cantiere un importante millesimato, annata 2009, fatto con uve 100% Pinot noir.

Abbiamo provato in degustazione  la Cuveè Josephine Fortis, la prima prodotta dall’azienda, che porta il nome della nonna  e della sua trisavola Madame Josephine che ha ispirato questo nuovo progetto. Come ulteriore tributo all’antenata sull’etichetta è stato riprodotto il ritratto realizzato in occasione del suo matrimonio.

Caratteristiche generali

La Cuvée Josephine Fortis si compone di un blend di uve 80% Pinot Nero e 20% Pinot Bianco, fermentazione malolattica, vinificazione en cave, invecchiamento da 24 a 36 mesi sui lieviti e dosaggio lordo pari a 10 g/l. I vigneti da cui provengono le uve sono quelli della Côte des Bar.

Aggiunta solo nel 1911 alla denominazione dello Champagne, a seguito della “Revolucion en Champagne” guidata da Gaston Cheq, la Côte des Bar è stata di recente molto rivalutata per i crescenti livelli qualitativi dei suoi vini. I terreni, prevalentemente di natura calcarea e argillosa uniti al gesso, sono in grado di regalare ai vini grande carattere, rotondità e aromi complessi.

Appunti di degustazione

La Cuvée Josephine Fortis si presenta di un bel colore giallo paglierino non particolarmente carico, limpido e luminoso, reso ancora più brillante da una notevole effervescenza data da bollicine fini e persistenti. Il perlage esuberante da vita ad una spuma compatta, cremosa e morbida che rimane a lungo nel bicchiere.

Il profilo olfattivo è fine, elegante e complesso. Al naso sprigiona sentori fruttati di agrumi, mela verde, pesca gialla che si inseriscono in un sottofondo di note di crosta di pane, ricordi di dattero e frutta secca.

In bocca sorprende per l’impatto fresco, morbido e rotondo, che risulta nel complesso estremamente equilibrato e piacevole. Il sorso è pieno, arricchito da una gustosa sapidità.  La personalità del Pinot Nero si esprime in modo deciso e si accompagna ad una buona struttura, che lo rende facilmente abbinabili anche a pietanze di una certa importanza e complessità. L’elegante acidità apre ad un finale lungo e persistente.

Uno champagne decisamente interessante e da provare per augurarsi un nuovo anno.

Abbinamenti

Perfetto come aperitivo, ottimo anche in abbinamento a formaggi stagionati. Per la cena della vigilia consigliamo di abbinarlo a plateau di frutti di mare, risotto ai gamberi e trancio di San Pietro al forno o alla ricetta d’autore dello Chef D’Acquino Scaloppa-di-foie-gras-creme-reverse-vaniglia-bourbon.

Per l’acquisto: le 4 etichette sono disponibili presso lo shop on line di Tanca-The Brands Company o le varie agenzie di settore.

Per informazioni:

TANCA-The Brands Company

info@tancabrands.com

https://www.tancabrands.com/

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email