La Hoz: le nuove bollicine rosè firmate Umani Ronchi

Un nuovo Metodo Classico Rosè per brindare durante le feste e da bere anche in accompagnamento a tutti i pasti

Per brindare durante le feste, Umani Ronchi propone La Hoz, il nuovo spumante Metodo Classico Rosè che celebra in tutto e per tutto l’italianità e lo spirito di unità, mai come quest’anno così importante.

Questa etichetta non solo è dedicata ad uno dei personaggi più affascinanti del percorso che ha portato all’Unità d’Italia, il generale La Hoz, ma fa anche parte di un progetto di rivalutazione dei vitigni autoctoni italiani fortemente voluto dalla famiglia Bianchi-Benetti titolare dalla Cantina.

Questo prodotto – lanciato per la prima volta quest’anno – costituisce un evoluzione in rosa del Metodo Classico La Hoz creato con uve Verdicchio e Chardonnay, già molto apprezzato dai wine lovers, e va a completare la gamma di spumanti proposti dalla nota azienda Umani Ronchi per brindare al nuovo anno.

Rappresenta, inoltre, un’assoluta novità per la cantina – già rinomata per l’eccellenza dei sui vini sia a livello nazionale che internazionale – che per la prima volta usa nel processo di spumantizzazione le uve a bacca rossa dei vitigni autoctoni marchigiani.

Frutto di anni di lavoro e ricerca, La Hoz Metodo Classico Rosè è composto, infatti, da uve di Montepulciano in purezza, un vitigno autoctono tipico italiano che cresce nelle zone del centro Italia, in particolare nelle Marche ed in Abruzzo dove l’azienda ha i vigneti.

Caratteristiche generali

Le uve provengono dai 70 ettari di appezzamenti storici che l’azienda possiede nella zona del Conero, in particolare dai vigneti collocati su una collina a 100-150 sopra il livello del mare ad Osimo – vicino ad Ancona – con un’esposizione sud-ovest.

Il terreno – che risale a formazioni del plio‐pleistocene marino – ha una composizione molto variegata che comprende un mix di diverse tipologie di suolo, quali limo, argilla e calcare.

Grazie alla protezione del Monte Conero e alla vicinanza del mare, questa zona è favorita da un eccellente clima temperato, che favorisce lo sviluppo della vite: da una parte, il Conero ripara da venti freddi provenienti dall’interno, dall’altra, la brezza contribuisce a rinfrescare e a garantire la giusta ventilazione.

Per garantire un alto livello qualitativo, la vendemmia è manuale: le uve vengono raccolte e trasportate in cassette per, poi, essere esaminate. Per ogni annata si selezionano, a seconda dell’andamento climatico, le uve dove si è mantenuto il giusto equilibrio tra accumulo di zuccheri e livello di acidità.

Vinificazione: le uve dopo la diraspatura effettuano una brevissima macerazione a freddo per poi procedere con tutte le fasi della vinificazione ed affinamento in acciaio. L’affinamento sui lieviti, che continua per 30 mesi, garantisce l’inconfondibile sentore dovuto al contatto e all’autolisi dei lieviti. Dopo la sboccatura, lo spumante riposa ulteriormente per altri 6 mesi prima dell’immissione nel mercato.

Appunti di degustazione

Espressione di un lavorazione attenta di uve Montepulciano, si presenta di color rosato con delicati riflessi salmone e con un corredo aromatico elegante ed equilibrato.

Il delicato color rosa antico è reso brillante e luminoso da bollicine esuberanti ed abbastanza fini. Al naso è delicato e le diverse componenti olfattive risultano nel complesso ben amalgamate. Note di violetta e glicine sono arricchite da sentori fruttati di frutti rossi tipici del Montepulciano, quali melograno, amarena e frutti di bosco, a cui seguono tenui sentori di pesca bianca e buccia d’arancia. Il tutto si inserisce in un sottofondo fine e gradevole di accenni di lievito, mai eccessivamente marcati, e sfumature minerali.

Al palato è gustoso, morbido, caldo, fresco e dotato sia di buona acidità che di struttura. L’influsso del mare gli dona una caratteristica punta di sapidità, che ne arricchisce il gusto e riserva al palato sensazioni di grande piacevolezza. Al sorso è secco, fruttato, leggermente amaricante. Coerentemente col corredo olfattivo, il finale è abbastanza persistente con ritorni di frutti rossi, prevalentemente di frutti di bosco.

Abbinamenti

Questa bollicina è l’ideale per accompagnare tutte le feste, non solo come vino da aperitivo o per il brindisi finale, ma anche e soprattutto da bere a tutto pasto. Con il suo finissimo perlage, il suo gusto pieno, ma non eccessivamente prevaricante e la sua buona struttura, ha il grosso vantaggio di essere facilmente abbinabile ad ogni pietanza dei menù della vigilia, Natale e capodanno. Si sposa, infatti, bene sia con il pesce, come ostriche, risotti ai frutti di mare o crostacei, che con i menù di terra, dal maialino al cappone agli arrosti. E’, inoltre, ottimo anche in abbinamento col tradizionale cotechino con le lenticchie.

Azienda Vinicola Umani Ronchi Spa

Via Adriatica 12 – 60027 Osimo (AN)

wine@umanironchi.it

http://www.umanironchi.com/it

Wineshop

Please follow and like us:
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Instagram