Antonelli: degustazione di due vini iconici della zona di Montefalco

Rosso di Montefalco e Montefalco Sagrantino: due vini rossi a confronto di una delle aziende più conosciute e rappresentative dell’Umbria

Oggi parliamo di due vini prodotti da Antonelli, uno tra i più grandi interpreti del territorio di Montefalco, la zona vitivinicola dell’Umbria più rinomata, espressione di un terroir particolarmente vocato per vini da invecchiamento e dalle grandi potenzialità.

La famiglia Antonelli coltiva la vite da ben cinque generazioni e oggi gestisce una vasta tenuta di 170 ettari, di cui 50 destinati a vigneto e il resto a oliveti, boschi e pascoli.

Dal 1986 è Filippo alle redini dell’azienda, che conduce seguendo un approccio biologico ed ecosostenibile in un contesto ambientale incontaminato e ricco di biodiversità.

I vini oggetto di degustazione sono il Rosso di Montefalco 2018 e il Montefalco Sagrantino 2015, due vini diversi nella composizione e nelle caratteristiche organolettiche, ma accomunati dalla medesima eleganza e da una grande bevibilità.

Rosso di Montefalco 2018

Pur essendo uno dei prodotti base della Cantina è un vino rosso austero ed equilibrato e certificato biologico.

Caratteristiche generali

E’ stato prodotto per la prima volta nel 1979 e si basa su un assemblaggio di uve – raccolte manualmente – dei vitigni più coltivati nell’area di Montefalco: 70% sangiovese, 15% Montepulciano e 15% Sagrantino.

La vinificazione avviene in modo separato, anche perché i vari vitigni hanno tempi di maturazione diversi. La fermentazione avviene sulle bucce con macerazione di circa 2-3 settimane. Poi le uve vengono assemblate e si continua con l’affinamento in botti grandi di rovere per almeno 9 mesi per terminare in vasche di cemento.

Appunti di degustazione

Si presenta di colore rosso rubino luminoso. Il profilo olfattivo è intenso: a note fruttate, con prevalenti riconoscimenti di amarena, ciliegia matura e frutti di bosco si aggiungono sentori di spezie, pepe nero e humus, che emergono gradualmente. La freschezza del Sangiovese gli conferisce una certa vivacità. Al palato risulta secco, equilibrato e di buona struttura. I tannini anche se scattanti sono fini e non eccessivamente aggressivi. Finale elegante caratterizzato da una buona persistenza con una piacevole fragranza fruttata. Nonostante la giovane età conquista per la piacevolezza alla beva. Migliora se lasciato leggermente ossigenare.

Abbinamenti

Ideale da consumare durante i pasti, anche per la sua duttilità. Ottimo in abbinamento a primi piatti ricchi e saporiti della tradizione umbra, in particolare con sughi di carne o selvaggina, ed arrosti o carni alla brace.

Montefalco Sagrantino 2015

Il Sagrantino è un dei grandi vini rossi d’invecchiamento italiani, simbolo dell’eccellenza della produzione enoica umbra. Un vino importante, sontuoso, impegnativo, longevo, spesso da consumare solo dopo averlo dimenticato in cantina per diverso tempo.

Caratteristiche generali

Quello di Antonelli è un Sagrantino di grande struttura, con aromi intensi e tannini fitti, in grado di esprimere un grande carattere, che cresce nel tempo e lascia spazio ad interessanti evoluzioni aromatiche. E’ ottenuto da uve sagrantino in purezza provenienti da vigne coltivate nel territorio comunale di Montefalco, in località San Marco, su rilievi collinari a un’altitudine compresa tra i 300 e i 400 metri, con esposizione rivolta a sud, sud-ovest.

La fermentazione si svolge in acciaio con una lunga macerazione sulle bucce. Il vino matura per 6 mesi in tonneau, per 18 (24) mesi in grandi botti di rovere, per 12 (18) mesi in vasche di cemento e termina il percorso d’affinamento con altri 12 mesi in bottiglia.

Appunti di degustazione

Nel calice si presenta di un rubino fitto, intenso, quasi impenetrabile. Il profilo olfattivo è ricco, intenso e complesso. Note di sottobosco si accompagnano ad aromi di frutti neri e rossi. Spezie, humus, fiori essiccati si inseriscono su un sottofondo di note balsamiche. Completano l’ampio quadro olfattivo nuance di tabacco e cuoio. Al sorso è caldo, sapido, ricco. La trama tannica è importante anche se ben bilanciata. Pur mantenendo la straordinaria struttura, tipica di questa tipologia di vitigno, presenta un ottima bevibilità. Il finale è lungo, elegante e molto persistente con ritorni di frutta speziata.

Abbinamenti

Ideale per grigliate ed arrosti, carni rosse brasate o stufate, cacciagione e formaggi stagionati a pasta dura.

Per ulteriori informazioni:

ANTONELLI SAN MARCO

Località San Marco, 60

06036 MONTEFALCO (Perugia), Italia

E-mail: info@antonellisanmarco.it

Antonelli San Marco

Shop: https://shop.antonellisanmarco.it/

Please follow and like us:
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Instagram