Acquesi si conferma il miglior spumante aromatico del mondo

Acquesi si conferma il miglior spumante aromatico del mondo

L’azienda piemontese Cuvage del gruppo Mondodelvino SpA con il suo Acquesi torna sul podio del più prestigioso concorso spumantistico mondiale

Anche quest’anno l’Acquesi Asti Docg, l’etichetta prodotta dall’azienda piemontese Cuvage, casa spumantiera del gruppo Mondodelvino SpA, trionfa come miglior spumante aromatico del mondo.

Il verdetto è stato comunicato durante la serata di gala che chiude lo Champagne & Sparling Wine World Championship, il celebre concorso ideato da Tom Stevenson che giunge alla sua sesta edizione.

La cantina di Acqui Terme si aggiudica ben tre “ori” assegnati ai vini della linea del territorio prodotta con metodo Martinotti: Asti DOCG “Acquesi”, Asti DOCG “Acquesi” (Magnum) e Cuvage Asti DOCG “Millesimato 2014”.

Una conferma importante che continua ad attestare l’eccellente livello qualitativo raggiunto da questo produttore, espressione di un territorio dall’enorme potenziale.

Il Cuvage Asti DOCG “Acquesi” – realizzato con la supervisione dell’enologo Loris Gava – fa parte della linea che l’azienda dedica alla città di Acqui Terme.

Caratteristiche generali

E’ uno spumante aromatico dolce realizzato con uve di Moscato bianco e sottoposto ad un lungo affinamento di minimo 4 mesi in autoclave. Le uve provengono da vigneti caratterizzati da un terroir marneo-calcareo della catena collinare che si estende dalla zona di Acqui fino a Cossano Belbo, con picchi in vigneti della zona di Mango. Lo spumante è realizzato con Metodo Martinotti lungo con un affinamento in autoclave di minimo 4 mesi.

Degna di nota anche la splendida bottiglia decorata con motivi floreali.

Appunti di degustazione

All’esame visivo si presenta di un bellissimo color giallo paglierino con riflessi brillanti ed un perlage fine, vivace, con una spuma compatta e cremosa.

Al naso è caratterizzato da un bouquet aromatico elegante, ampio ed inteso, tipico delle uve moscato dalle quali viene prodotto. Note di fiori bianchi e fiori d’arancio si mischiano agli agrumi. In sottofondo emergono gradualmente anche nuance fruttate, come la pesca, che s’integrano in modo equilibrato con ricordi di scorza di limone.

In bocca è fine, dolce, ma non stucchevole, sostenuto da una buona acidità. Finale gustoso, piacevole, con ritorni di note minerali, tipiche della zona di Acqui. Un primo premio decisamente meritato.

Abbinamenti consigliati

Normalmente è considerato lo spumante delle feste: le classiche bollicine da bere per brindare al Natale e da abbinare al panettone o agli altri dolci natalizi (ottimo per esempio da accompagnare con prodotti dolciari tipici della tradizione piemontese, tipo baci e biscotti, come quelli prodotti da De Mori).

Consigliamo però di provarlo anche durante il pasto con piatti agro-dolci o tipici della cucina asiatica.

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email