I 22 vincitori del Tastevin 2021 secondo la Guida Vitae AIS

Proclamati, durante la diretta streaming, i vincitori del tastevin, il riconoscimento che premia le eccellenze del territorio secondo l’AIS

Il 5 dicembre è stata presentata, dal Presidente Nazionale Antonello Maietta e dal giornalista Gianluca Semprini,  in diretta streaming sulla pagina Facebook di AIS, la Guida Vitae 2021 edita dall’Associazione Italiana Sommelier AIS.

Durante la diretta sono stati annunciati i nomi dei ventidue produttori che quest’anno si sono aggiudicati il Tastevin, il premio AIS assegnato alle aziende più rappresentative del territorio.

La Guida in cifre

Questi i numeri della Guida 2021: 2014 aziende censite, con 694 vini che hanno ricevuto le quattro viti,  il massimo riconoscimento assegnato dall’AIS, 169 premiati per il rapporto tra valore produttivo e prezzo di vendita, 114 insigniti della freccia di cupido, il simbolo che identifica gli assaggi capaci di emozionare fin dal primo sorso.

Le regioni più rappresentate dalle Quattro Viti sono Piemonte (152 vini premiati) e Toscana (129). La Lombardia non sfigura con 49 etichette, di cui oltre una ventina dalla provincia di Brescia e ben 17 dalla Franciacorta, una delle cinque denominazioni più rappresentate d’Italia insieme al Chianti classico (17), Brunello di Montalcino (23), Barbaresco (29) e Barolo (78).

Tra i premiati ben otto etichette di Antinori, cinque della famiglia Lunelli, tre del Gruppo Margherita, poi Allegrini, Gruppo Italiano vini e Gaja.

Tema della Guida 2021 

Per la Guida di quest’anno è stato scelto come tema grafico quello dei balconi e delle finestre, diventati veri e propri elementi di connessione e di aggregazione durante quest’anno così particolare. Una vera e propria finestra luminosa sul mondo del vino italiano, una carrellata che testimonia la ricchezza dei mille volti architettonici di un’Italia “di facciate sfaccettata”, di riflesso agli infiniti stili produttivi così diversi e unici che si “affacciano” sul mondo del vino sempre carichi di straordinaria capacità comunicativa ed emozionale.

I tastedevin per regione

Ecco qui di seguito la lista dei  vincitori del tastevin per regione:

Valle d’Aosta

VALLE D’AOSTA PINOT GRIS 2019 – Lo Triolet

Piemonte

BARBARESCO RABAJA RISERVA 2015 – Produttori del Barbaresco

Lombardia

LUGANA VIGNE DI CATULLO RISERVA 2017 – Tenuta Roveglia

Veneto

VENISSA BIANCO 2015 – Venissa

Trentino

MÜLLER THURGAU PALAI 2019 – Pojer e Sandri

Alto Adige

ALTO ADIGE LAGREIN TABER RISERVA 2018 – Cantina Bolzano

Friuli Venezia Giulia

FRIULI COLLI ORIENTALI BIANCO POMÉDES 2018 – Scubla

Liguria

RIVIERA LIGURE DI PONENTE PIGATO GRAND-PÈRE 2018 – Bio Vio

Emilia

LAMBRUSCO DI SORBARA RADICE 2019 – Gianfranco Paltrinieri

Romagna

ROMAGNA SANGIOVESE SUPERIORE PRUNO RISERVA 2016 – Drei Donà Tenuta La Palazza

Toscana

BRUNELLO DI MONTALCINO TENUTA GREPPO RISERVA 2012 – Biondi Santi

Umbria

ORVIETO CLASSICO SUPERIORE LUIGI E GIOVANNA 2017 – Barberani

Marche

LACRIMA DI MORRO D’ALBA SUPERIORE 2018 – Stefano Mancinelli

Lazio

FRASCATI SUPERIORE PRIMO RISERVA 2019 – Merumalia

Abruzzo

MONTEPULCIANO D’ABRUZZO MAZZAMURELLO 2017 – Torre dei Beati

Molise

TINTILIA DEL MOLISE RUTILIA 2017 – Cantine Salvatore

Campania

AGLIANICO DEL TABURNO VIGNA CATARATTE RISERVA 2015 – Fontanavecchia

Puglia

CASTEL DEL MONTE NERO DI TROIA PUER APULIAE RISERVA 2015 – Rivera

Basilicata

AGLIANICO DEL VULTURE SUPERIORE ELEANO 2017 – Eleano

Calabria

ZINGAMARO 2016 – La Pizzuta del Principe

Sicilia

ETNA ROSSO MONTE GORNA RISERVA 2014 – Cantine Nicosia

Sardegna

CAGLIARI MALVASIA 2015 – Ferruccio Deiana

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email