La Tordera: le diverse sfumature del Prosecco

Tre prosecchi a confronto per tre diverse esperienze sensoriali

Oggi vi proponiamo la degustazione di tre prosecchi della Cantina La Tordera:

  • Brunei Brut Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg
  • Otreval Rive di Guia Extra Brut Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg Rive
  • Tittoni Rive di Vidor Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg

Tre prodotti che, pur appartenendo alla denominazione Prosecco Superiore D.o.c.g. danno vita ad esperienze gusto-olfattive molto diverse tra loro, motivate dalle caratteristiche pedoclimatiche e morfologiche dei terreni dai quali provengono le uve e dalle scelte di cantina.

Il primo è uno spumante più fresco e sbarazzino, ideale per i millennials e per gli aperitivi a base di sushi. Il secondo è un extra brut a zero zuccheri sicuramente destinato ad incontrare anche il gusto di un vasto pubblico femminile. Il terzo è un prosecco più ricercato e sofisticato, un’etichetta d’altissima qualità che può tranquillamente essere bevuto a tutto pasto e apprezzato anche dai palati più fini.

Brunei Brut Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg

Caratteristiche generali

Questo prosecco superiore, a base di Glera, Bianchetta e Verdisio, rappresenta uno dei prodotti storici della Cantina La Tordera ed è l’espressione più tipica di un piccolo territorio custodito tra le spettacolari colline di Valdobbiadene Patrimonio dell’Unesco.

Il vigneto da cui provengono le uve si chiama Brunei, nome dato ad un’antica località coltivata a prunus (nome latino di prugna), ed è situato nel comune di Vidor, uno dei 15 comuni compresi nel disciplinare del Prosecco. In particolare, l’appezzamento è posizionato a fondovalle con esposizione a sud ed è caratterizzato da un terreno composto da argilla alluvionale.

Brunei Brut è un prosecco superiore che ricorda il gusto della prugna selvatica poco matura e viene prodotto con uve non totalmente mature, che vengono sottoposte, dopo una pressatura soffice con eliminazione della torchiatura, ad una fermentazione a temperatura controllata per 5 settimane.

Appunti di degustazione

Il color giallo paglierino tenue viene reso brillante da un perlage esuberante, fine e compatto. Delicate sfumature floreali di gelsomino cedono il passo a sentori di pera acerba, prugna selvatica e mela smith, che risaltano netti su uno sfondo di bergamotto, agrumi e timo. Al palato la sferzante freschezza data dall’evidente acidità è perfettamente integrata in un corpo agile e vibrante. Una garbata sapidità emerge sul finale persistente, dove si ritrovano ritorni di pera cotogna . Un lieve retro-gusto di lime e pompelmo completa l’esperienza gustativa.

Abbinamenti

Sushi, tartare di salmone o spada, tagliatelle al lime e bottarga, “scampi mojito”, scampi crudi innaffiati di olio al lime e mentuccia. Per la sua completa personalità è inoltre lo spumante ideale per ricevimenti e brindisi. Ricetta d’autore suggerita: Ceviche dello Chef Enrico Croatti.

Scheda tecnica: https://www.latordera.it/wp-content/uploads/2018/06/Scheda-tecnica_brunei.pdf

Otreval Rive di Guia Extra Brut Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg Rive

Caratteristiche generali

Per venire incontro alla moda del momento dei pas dosè, La Tordera da qualche anno ha lanciato sul mercato un Valdobbiadene Prosecco Superiore a Zero Zuccheri.

Un prosecco eccellente, elegante e fresco, prodotto solo con le migliori uve Glera e Verdiso provenienti dal vitigno di Guia OTreval, frutto di una buona combinazione tra fattori ambientali, terroir e tecniche di lavorazione.

Il vitigno è collocato ad un altitudine di 300 metri sopra il livello del mare, su pendii ripidi e scoscesi caratterizzati da un terreno prevalentemente calcareo con presenza di fossili. Tutti fattori che, uniti alla forte escursione termica, contribuiscono ad arricchire il prodotto finale, accrescendone la finezza, la qualità, la struttura e le caratteristiche aromatiche.

Particolari le scelte di cantina: dopo una pressatura soffice senza aggiunta di solfiti le uve vengono sottoposte a due processi di fermentazione. Il primo, di sei settimane in autoclave con lieviti selezionati, a cui segue una successiva sosta di tre mesi durante la quale viene effettuato un raffreddamento iniziale con successivo mantenimento di una temperatura di 10°C.

Infine il tutto viene filtrato e imbottigliato. Il risultato è uno spumante che non contiene zuccheri, fresco, di buona struttura, intenso ed elegante.

Appunti di degustazione

Dal colore giallo paglierino tenue con riflessi verdolini, questo spumante, realizzato con metodo charmat, presenta un perlage che si contraddistingue per la persistenza, l’effervescenza e la finezza delle sue bollicine.

Al primo impatto colpisce per i profumi intensi: nuance floreali di fiori d’acacia, biancospino e gelsomino si mischiano con avvolgenti sentori fruttati di pera abate, mela golden, litchi e nashi (frutto con caratteristiche tra la mela e la pera) a cui si aggiungono delicate note di timo. Il quadro aromatico si presenta elegante e persistente e lascia trasparire sul finale anche un lieve tocco di mineralità.

Al palato si propone fine, equilibrato, di buona struttura e di piacevole acidità, con un buon bilanciamento tra freschezza e morbidezza. Briosità e freschezza sottolineano l’assaggio pur lasciando emergere una scia morbida e cremosa. Ottima la corrispondenza tra le sensazioni olfattive e retro-olfattive. Chiusura persistente nella quale emerge il frutto.

Ci saremmo aspettati un finale più secco, considerato che è prodotto senza zuccheri, anche se si tratta pur sempre di un extra brut.

Abbinamenti

Ottimo col pesce, in particolare con ricette semplici che ne esaltano il sapore. Per stupire i propri ospiti suggeriamo di abbinarlo con la ricetta d’autore dello chef Simone Lugoboni: spaghetti con calamari, barbabietola, germogli di crescione e cioccolato.

Scheda tecnica: https://www.latordera.it/wp-content/uploads/2020/05/1_Otreval_scheda_IT.pdf

Tittoni Rive di Vidor Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg

Caratteristiche generali

Questo vino elegante e raffinato rappresenta uno dei prodotti di punta della Cantina e viene realizzato da una selezione di uve provenienti da uno storico appezzamento e da antiche viti.

Il vigneto Tittoni, che porta il nome dell’antico proprietario, fu acquistato dal benefattore Cav. Carlo Tittoni, una figura di spicco per il Comune di Vidor a cui si devono scuole, vie e l’omonima zona collinare, e di fatto era già coltivato dalla famiglia Vettoretti ormai da ’70 anni grazie all’accordo di mezzadria.

Il terreno, prevalentemente calcareo, sorge su una zona che gode di una vista panoramica che spazia dal Ponte degli Alpini sul piane alle colline del Valdobbiadene Docg, dalle Prealpi e dalle Dolomiti alla laguna di Venezia.

Un piccolo brillantino posizionato proprio sotto il nome della Cantina contribuisce ad arricchire ulteriormente la bottiglia a forma di champagnotta.

Appunti di degustazione

Questo Tittoni Dry Rive di Vidor è un prosecco di ottima qualità e di grande eleganza che esprime tutte le sfumature del Valdobbiadebe Docg, combinando regalità con briosità e freschezza.

Il brillante giallo paglierino si apre in rilessi dorati e luminosi con un perlage fine e persistente.

I lieviti sprigionano una carbonica che esalta una più profonda e netta percezione degli aromi. La trama olfattiva fine, elegante e complessa si traduce in un delicato bouquet floreale, prevalentemente a base di fiori bianchi, che sfuma in accattivanti fragranze fruttate. A sentori di mela gialla matura e susina si aggiungono note balsamiche e speziate in un crescendo intenso e armonico. Il risultato è un vino morbido ma al tempo stesso fresco e vivace, che incanta per l’equilibrio tra le sensazioni olfattive e gustative.

L’ingresso al palato è avvolgente, intenso e cremoso. La persistente morbidezza si combina con un gustoso equilibrio e con una struttura nobile. La complessità del profumo si ritrova al sorso, che rimanda a sentori di frutta sostenuti da una leggera sfumatura sapida per un finale appagante.

Uno spumante decisamente interessante, che colpisce per la pienezza, la morbidezza e la rotondità.

Abbinamenti

Filetto di orata alla polpa di pompelmo rosa, lombatina al latte, tartara di tonno al timo con olio al timo. Ricetta d’autore consigliata: Spaghettini freddi con frutti di mare salsa di pomodoro fresco carpaccio di pesce e bottarga di muggine degli chef Andrea e Daniele Zazzeri.

Scheda tecnica: https://www.latordera.it/wp-content/uploads/2020/10/Scheda-tecnica_tittoni_2019_ITA.pdf

Tutti e tre gli spumanti sono acquistabili direttamente sul sito online dell’azienda https://www.latorderashop.it/it/ oppure sui principali e-commerce di vino.

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email