POGGIO DELLA DOGANA (EMILIA ROMAGNA)

“I Quattro Bastioni” Romagna Sangiovese Superiore Doc di Poggio della Dogana

“I Quattro Bastioni” Romagna Sangiovese Superiore Doc di Poggio della Dogana è un vino 100% Sangiovese proveniente da agricoltura biologica. Di colore rosso rubino, ricorda profumi di frutta rossa, dalla ciliegia alla prugna, all’amarena. Al gusto è intenso, fragrante, con una freschezza sorprendente che spinge sul frutto rotondo, ideale da abbinare ad una tartare di carne o ad un risotto al sangiovese e radicchio. Poggio della Dogana produce questo vino a Castrocaro Terme, in località “le Volture”, da vigneti di Sangiovese (cloni romagnoli) di 15 anni di età con 4.500 piante per ettaro, allevati a cordone speronato e dislocati a quota 180 metri slm. La resa per ettaro è di 6.000 kg/ettaro, ossia 1,2 kg per pianta.

Per quanto riguarda la vinificazione, le uve Sangiovese dei differenti cloni sono raccolte assieme e fermentate in uvaggio. La fermentazione e la successiva macerazione sulle bucce avvengono in tini di acciaio a temperatura controllata. Il contatto del vino con le bucce dura mediamente 18 giorni, a cui segue la fermentazione malolattica. L’affinamento è di 6 mesi in acciaio e minimo 3 mesi in bottiglia per un totale di 7.000 bottiglie prodotte ogni anno.

Curiosità

L’8 dicembre 1564 nel territorio “ultimo” del Granducato di Toscana in Romagna fu celebrato un importante rituale liturgico con lo scopo di accompagnare e benedire la fondazione da parte di Cosimo I de’ Medici, primo Granduca di Toscana (1519-1574), della città fortezza di Terra del Sole. Ed è proprio a Terra del Sole, direttamente sul poggio nel quale si ergeva la dogana di passaggio di confine storico, territoriale e culturale tra Romagna Pontificia e Granducato di Toscana, che è nata tre anni fa Poggio della Dogana, l’avventura vinicola di tre amici e imprenditori: i fratelli Aldo e Paolo Rametta e Cristiano Vitali.

I Quattro Bastioni omaggiano gli imponenti blocchi di difesa (Sant’Andrea, S. Martino, Santa Reparata, Santa Maria) voluti da Cosimo I e posti ai quattro angoli della cinta muraria alta circa 13 metri, che racchiude la cittadella sviluppandosi su pianta rettangolare di 2 chilometri e 87 metri.

L’azienda agricola conta su 20 ettari vitati, 9 dei quali nel Comune di Castrocaro e 11 a Brisighella: qui si producono Sangiovese di Romagna Doc e, dal 2020, Albana di Romagna Docg, vitigni saldamente ancorati alla loro terra di produzione, di cui ne raccontano storia e leggende.

Nella tenuta si trovano anche degli ulivi e una piccola produzione di miele di Tiglio e Millefiori, curata da un apicoltore locale (l’azienda effettua consegne in tutta Italia).

In abbinamento vi proponiamo una ricetta d’autore dello  Chef Irina Steccanella del Ristorante Irina di Bologna Fegatini di pollo e cipolline 

Scheda tecnica: https://poggiodelladogana.com/quattro-bastioni-pdf

PREZZO ENOTECA: 12-13 EURO

SITO: https://poggiodelladogana.com/

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email