Guida Oro I Vini di Veronelli 2021: la presentazione ufficiale a Bergamo in collaborazione con Accademia Carrara

Con una preziosa degustazione all’interno della Milano Wine Week, il Seminario Veronelli ha svelato i Migliori Assaggi, primi riconoscimenti attribuiti dalla Guida Oro I Vini di Veronelli 2021.

Il premio che identifica i vini con il più elevato giudizio in centesimi nella rispettiva tipologia è andato, quest’anno, a cinque capolavori liquidi prodotti in Sudtirolo, Trentino, Toscana e Puglia, veri e propri vertici del settore vitivinicolo italiano.

Nel corso dell’evento, inoltre, l’Associazione fondata da Luigi Veronelli ha comunicato l’attivazione di un’importante partnership con Accademia Carrara, museo di rilevanza internazionale, tra le principali pinacoteche italiane. Da questa nuova collaborazione nasce la terza edizione di NutriMenti, rassegna di incontri dedicati alla cultura gastronomica che sarà proposta da giovedì 22 a domenica 25 ottobre, per la prima volta nel capoluogo orobico dopo due appuntamenti veneziani.

Giovedì 22 ottobre alle ore 11:30, in Accademia Carrara a Bergamo, si terrà, dunque, la presentazione ufficiale della Guida Oro I Vini di Veronelli 2021, alla presenza dei Curatori Andrea Alpi, Gigi Brozzoni, Marco Magnoli e Alessandra Piubello. L’evento aprirà NutriMenti, rassegna di cultura gastronomica con degustazioni, incontri pubblici ed eventi che consentiranno di conoscere, sotto una luce diversa, i grandi vini d’Italia proposti dal Seminario Veronelli e lo straordinario patrimonio artistico custodito dall’Accademia Carrara.

Numerose e autorevoli le adesioni dei relatori, tra gli altri Patrizio Roversi, conduttore televisivo e divulgatore specializzato sui temi agroalimentari; Luca Damiani, musicologo, scrittore, conduttore di Rai Radio 3; Aldo Colonetti, storico e filosofo dell’arte, dell’architettura e del design; Alberto Capatti, storico della gastronomia, presidente del Comitato Scientifico dell’Alta Scuola Italiana di Gastronomia Luigi Veronelli e di Fondazione Gualtiero Marchesi; Daniele Cassandro, caporedattore Extra di Internazionale.

I Migliori Assaggi 2021

Miglior Vino Spumante: Trento Extra Brut Riserva Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2009 di Ferrari F.lli Lunelli. Perlage finissimo, persistente, bouquet intenso, note di nocciola, acacia, intenso, carezzevole, finale sapido;

Miglior Vino Bianco: Alto Adige Riserva LR 2016 di Colterenzio. Paglierino lucente, frutti esotici con punteggiature di erbe aromatiche e note speziate, freschezza, note agrumate, facile da bere;

Miglior Vino Rosato: Diciotto Fanali Salento Rosato 2017 di Apollonio. Note di ciliegie mature, erbe aromatiche, rosa, vino di struttura, complesso, profondo, beva gustosa, vino lungo alla beva;

Miglior Vino Rosso: Brunello di Montalcino Madonna delle Grazie 2015 de Il Marroneto. Colore chiaro, delicato, frutti freschi e fragranti (fragole, lampone, ribes, frutti di bosco), nota fruttata che si apre a ventaglio, aromi speziati, floreali, tostati, gestione dei tannini perfetta, tannino vivace che dà brio;

Miglior Vino Dolce o Da Meditazione: Vin San Giusto Toscana Bianco Passito 2012 di San Giusto a Rentennano. Aromi di frutta secca, essiccata, non è da raffreddare troppo.