TUBER PRIMAE NOCTIS CELEBRA L’AVVIO DELLA STAGIONE DEL TARTUFO

Il 20 settembre, nella suggestiva cornice del castello di Roddi si è festeggiato il “Capodanno del Tartufo”, l’evento che sancisce l’apertura ufficiale della stagione della “cerca” del tartufo in Piemonte. 

L’autunno è arrivato. Anche quest’anno, nonostante il periodo particolare, si rinnova l’appuntamento con la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, la manifestazione dedicata al Tuber magnatum Pico che ha contribuito a far conoscere le Langhe ed il Piemonte in tutto il mondo.

La 90a edizione, che si terrà dal 10 ottobre all’8 dicembre, si prospetta ricca di eventi, sia fisici che digitali, tutti organizzati rigorosamente all’insegna della sicurezza dei visitatori e del territorio.

Per il secondo anno consecutivo l’avvio della kermesse è stato anticipato da “Tuber Primae Noctis”, una cena evento nota anche comeCapodanno del Tartufo“: un’occasione per brindare – con un calice di bollicine autoctone – alla prima notte dell’anno in cui si dà l’avvio alla “cerca” per i trifulau, momento molto atteso da tutti gli appassionati di Tartufo Bianco d’Alba.

Secondo la legge regionale 16/2008, infatti, il Tartufo Bianco d’Alba può fare il suo ingresso in ristoranti, mercati e negozi solo a partire dal 21 settembre, dopo il periodo di fermo biologico imposto dal 1 al 20 settembre di ogni anno, per evitare un eccessivo sfruttamento dell’ambiente durante un momento fondamentale per la maturazione dei tartufi.

Il primo giorno di “cerca” rappresenta dunque un momento solenne che merita di essere adeguatamente festeggiato, perché segna l’inizio della stagione autunnale, annuncia la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco e prepara l’intero territorio all’accoglienza di visitatori e turisti.

In particolare, la festa di “Tuber Primae Noctis” quest’anno ha assunto un significato speciale, in quanto ha rappresentato un momento importante per riunire l’intero mondo del tartufo piemontese, fare gioco di squadra e offrire una vetrina promozionale per la presentazione di tutte le Fiere piemontesi (in tutto circa 13 dislocate nei vari comuni del Piemonte dove è possibile raccogliere tartufi).

Hanno partecipato all’avvenimento l’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, lo storico partner del , la Regione Piemonte, la Città di Alba e i più importanti attori della filiera di valorizzazione del territorio, quali l’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero, il Centro Nazionale Studi Tartufo, l’Unione delle Associazioni Trifulau Piemontesi e i rappresentanti di tutte le Fiere nazionali e regionali del Tartufo bianco in Piemonte, oltre a blogger e giornalisti di settore.

Nel rispetto della tradizione è stato allestito, per l’occasione, un tendone – che evoca le feste popolari piemontesi – all’interno del suggestivo Castello di Roddi, location che costituisce la grande novità di questa edizione della Fiera con il suo innovativo “Truffle Hub”, che debutterà proprio durante la Fiera Internazionale del Tartufo. Si tratta di un vero e proprio centro attrezzato permanente con eleganti e moderne postazioni per cucinare, sale riunioni con oggetti di design, dove sarà possibile organizzare eventi fisici e digitali interattivi di cucina, show cooking, lezioni, riunioni di vario tipo e degustazioni virtuali durante tutto l’anno. Un luogo pensato per diventare una vera e propria finestra sul mondo, superare i confini fisici e geografici ed aprire le porte a nuove ed interessanti opportunità.

Dal castello, infatti, grazie alle moderne tecnologie offerte dalla Microsoft, sarà possibile collegarsi con i più prestigiosi chef di tutto il mondo ed interagire “in diretta” con appassionati, giornalisti ed esperti di settore che per qualsiasi motivo non possono essere fisicamente presenti in loco.

Nel corso della serata, per anticipare il quesito più atteso del periodo relativo all’andamento della stagione dei tartufi, è stata presentata la ricerca curata dal professor Fulvio Romano, socio onorario della Società Meteorologica italiana: uno studio scientifico finalizzato a dimostrate la correlazione tra condizioni metereologiche e qualità/quantità dei tartufi i cui risultati hanno contribuito a diffondere ottimismo, grazie alle previsioni promettenti derivanti dall’analisi dei dati raccolti nei mesi passati.

Intento perseguito anche dal coaching show di Walter Rolfo, autore e conduttore televisivo, illusionista e scrittore, che oltre a infondere un senso diffuso di fiducia nel futuro con le sue “pillole di felicità”, particolarmente apprezzate in questo momento così delicato, è riuscito anche a lasciare gli ospiti senza parole con i suoi aneddoti e i suoi trucchi di prestigio.

Ad allietare ulteriormente i presenti ha contribuito anche la presentazione dell’opera di video arte “Anotherview No 19 – La Penultima Cena / The Langhe Supper”, un’installazione permanente che rimarrà all’interno del Castello di Roddi realizzata dal collettivo artistico Anotherview. Un tributo al passato, al presente, al futuro, alle Langhe e ai suoi abitanti.

Dopo il brindisi, rigorosamente a base di Alta Langa Docg, l’eccellente bollicina piemontese che si conferma anche quest’anno lo spumante ufficiale della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, è arrivato il momento più emozionante della serata: allo scoccare della mezzanotte, i trifulau – accompagnati dai fedelissimi tabui, i cani da tartufo – hanno preso la via dei boschi, al chiaro di luna, alla ricerca del frutto più prezioso di questa terra.

Un momento di altissima intensità che ha permesso ai presenti di avere un primo assaggio delle suggestioni che l’affascinante mondo del tartufo e la magia delle Langhe possono regalare e che ha lasciato in ciascuno un solo desiderio: quello di ritornare presto tra queste meravigliose colline patrimonio dell’Unesco per degustare i tartufi bianchi del 2020.

Per restare informati e interagire con la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba basta seguire:

Facebook – https://www.facebook.com/tartufobiancoalba

Instagram – https://www.instagram.com/tartufobiancoalba

Twitter – @AlbaTruffle – https://twitter.com/AlbaTruffle

Youtube – https://www.youtube.com/user/Tartufobiancodalba

 

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email