Tutte le donazioni e gli aiuti della GDO nella lotta contro Covid 19

Continuano le iniziative benefiche, le azioni di volontariato e le donazioni provenienti da singoli e aziende del settore Food&Beverage per sostenere la lotta contro l’emergenza del coronavirus, un chiaro messaggio di solidarietà.  Molte le iniziative messe in campo provenienti da realtà del settore GDO, pasta,  beverage & wine e ristorazione per sostenere la lotta contro il Coronavirus.

Partiamo dalla GDO, che come dimostrano le file davanti ai supermercati, risulta uno dei comparti dell’economia italiana meno impattati dal covid 19, anche se molte sono le difficoltà nel garantire un costante rifornimento. In tilt i sistemi di consegna a domicilio, diventata un’impresa quasi impossibile.

La cifra più rilevante arriva da Giuseppe Caprotti e da Esselunga, seguono altre azioni solidali di vario tipo, che spaziano dalle donazioni, alla consegna gratuita della spesa alla donazione di un contributo a fronte delle vendite.

Qui a seguito l’elenco di tutte le iniziative che siamo riusciti a raccogliere:

ESSELUNGA: 10 milioni di euro da Giuseppe Caprotti e 2 milioni e mezzo da Esselunga per gli ospedali di tutta Italia, aiuti a clienti, fornitori e dipendenti

Giuseppe Caprotti, primogenito del fondatore di Esselunga, ha donato 10 milioni di euro creando un fondo per aiutare le persone più bisognose che sarà coordinato dalla regione Lombardia e dal Comune di Milano. A questa iniziativa personale si aggiunge la donazione devoluta da Esselunga di 2 milioni e mezzo di euro a favore degli ospedali e gli istituti impegnati in prima linea, quali  l’Istituto Nazionale Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, la Fondazione IRCCS San Matteo di Pavia, l’Ospedale Luigi Sacco di Milano, l’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, l’Ospedale Guglielmo da Saliceto di Piacenza, la Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico. La catena di supermercati ha inoltre previsto agevolazioni nei pagamenti per i fornitori.

Per tutti gli over 65 anni,  fino a Pasqua, consegna gratuita per spese effettuate sul sito, in tutte le zone dove Esselunga è presente con il servizio.

Per ogni 500 punti Fìdaty utilizzati Esselunga donerà 5 euro agli ospedali. Un modo per dare la possibilità ai  5,5 milioni di possessori di Carta Fìdaty,  di aiutare le realtà sanitarie e di ricerca sopra citate e ad altre che verranno individuate nelle prossime settimane.

Per tutti i collaboratori dei negozi Esselunga, visto il lavoro eccezionale di queste settimane al servizio della clientela, sia nei negozi sia nella preparazione delle spese online è stato programmato un intervento straordinario di welfare del valore di 150 euro a persona.

CONAD3 milioni di euro per la ricerca sul Covid-19 all’ospedale Spallanzani di Roma e Sacco di Milano

I soci Conad, la più grande organizzazione italiana di imprenditori indipendenti del commercio, hanno deciso di donare 3 milioni di euro a due strutture ospedaliere che sono in prima linea nel contenimento e contrasto dell’epidemia di Coronavirus Covid-19: lo Spallanzani di Roma e il Sacco di Milano. I soci delle cooperative di Conad Nordovest, PAC 2000A e Conad Adriatico donano 1.700.000 euro all’istituto Spallanzani di Roma per il finanziamento delle attività di ricerca sui farmaci di contrasto al Covid-19. I soci delle cooperative di Conad Centronord, Commercianti Indipendenti Associati, Conad Nordovest e il Consorzio Nazionale Conad donano 1.300.000 euro all’ospedale Sacco di Milano, per l’acquisto di respiratori e l’allestimento di nuove postazioni per la terapia intensiva.

MARGHERITA DISTRIBUZIONE (ex Auchan)  un milione al “Pascale” di Napoli per la ricerca

Conad e la WRM Group del finanziere Raffaele Mincione, soci in BDC, la società che ha rilevato la rete ‘ex Auchan‘ e la gestisce attraverso la società Margherita Distribuzione, hanno deciso di donare 1 milione di euro al gruppo di ricercatori dell’Istituto Nazionale dei Tumori IRCCS Fondazione Pascale di Napoli che sta sviluppando un innovativo farmaco per la cura dei pazienti che hanno contratto il Coronavirus Covid-19

SELEX – IL GIGANTE, MERCATO’, EMISFERO: un aiuto con l’E-commerce e un milione per la ricerca

Il Selex Gruppo Commerciale e i supermercati e ipermercati che ne fanno parte Emisfero, Il Gigante e Mercatò,  tutte realtà leader in nord Italia, ha lanciato la campagna solidale sui canali social del sito contraddistinta dall’hashtag #uncomodoaiuto.

Attraverso il suo e-commerce ““Cosìcomodo.it”, il network per la spesa online, garantirà la consegna gratuita della spesa online fino al 3 aprile nelle regioni soggette alle recenti restrizioni ministeriali dovute al coronavirus  in cui è presente – Lombardia, Piemonte, Veneto e Campania,,- con minimo di importo di 30 euro.  –  e non solo.

Cosìcomodo.it ha incrementato le possibilità di prenotazione sia per il ritiro in negozio con il servizio di spesa online in modalità Drive che per la consegna a casa, con la stessa disponibilità assortimentale di articoli presente nei negozi fisici.

Gli imprenditori di SELEX Gruppo Commerciale hanno inoltre messo a disposizione dell’Ospedale Sacco di Milano, di ASST-Lodi, Azienda Socio Sanitaria Territoriale che include gli Ospedali di Lodi e Codogno, e della Protezione Civile, un milione di euro per la ricerca e per interventi urgenti a favore dell’emergenza sanitaria.

GRUPPO ALI SUPERMERCATI: un milione di Euro per l’ospedale di Padova

Il gruppo veneto Alì supermercati, che possiede 113 punti vendita gestiti direttamente nel Veneto e nell’Emilia Romagna, dona 1 milione di euro a sostegno dell’Ospedale di Padova

LIDL ITALIA: mezzo milione di euro per gli ospedali lombardi

Lidl Italia ospedali italiani con mezzo milione, equamente suddivisa tra l’Ospedale Luigi Sacco di Milano, in prima linea fin dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, e l’Ospedale di Bergamo, struttura particolarmente colpita dall’evolversi del contagio di questi ultimi giorni. La donazione sarà utilizzata per l’acquisto di attrezzature, beni e servizi e per la realizzazione di specifiche iniziative per il miglioramento delle attività di cura e di assistenza relative all’emergenza.

DESPAR dona 500 mila euro allo Spallanzani di Roma

Despar ha deliberato lo stanziamento di una somma di 500mila euro a favore dell’Istituto Spalanzani di Roma, polo di eccellenza dell’Italia per la ricerca e la cura nel campo delle malattie infettive. Inoltre dal 19 marzo fino al 1 aprile i cittadini che si recheranno a fare la spesa in uno dei punti vendita a insegna Despar, Eurospar e Interspar della provincia di Messina per la quale la società è concessionaria, potranno acquistare dei beni di prima necessità che i volontari della Cri raccoglieranno nei corner allestiti per l’occasione e li distribuiranno alle famiglie più bisognose del territorio cittadino e provinciale.

GRUPPO MEGAMARK: 400 mila euro per il sistema sanitario pugliese

Il Gruppo Megamark di Trani, con la sua onlus e le insegne dei supermercati A&O, Dok e Famila, ha definito un piano di interventi per contribuire a fronteggiare la diffusione del contagio, destinando  400mila euro a sostegno del sistema sanitario pugliese.

SUPERMERCATI SOLE 365: 100mila euro per Ospedale Cotugno di Napoli

I supermercati sole 365, presenti in tutta la Campania, hanno poi appena devoluto 100mila all’Ospedale Cotugno di Napoli.

EUROSPIN : 100 mila euro per Spallanzani di Roma e l’Ospedale Sacco di Milano

Eurospin, azienda del canale discount, contribuirà alla lotta contro il Covid-19 con una donazione da 100 mila euro da dividere tra l’Istituto Nazionale Spallanzani di Roma e l’Ospedale Sacco di Milano.

LONGINO & CARDENAL: 10 mila euro

Una raccolta fondi è stata avviata da Longino & Cardenal, la società che fornisce “cibi rari e preziosi” all’horeca,  a sostegno di Areu-Regione Lombardia, impegnata nella gestione del 118 e nel fornire assistenza a coloro che sono stati colpiti dal virus, che  ha effettuato una prima donazione di 10mila euro, promuovendo la raccolta in primis presso i propri clienti e fornitori. Al contempo, per affrontare la chiusura della ristorazione, Longino & Cardenal ha annunciato l’apertura del canale business to consumer dei propri ingredienti d’alta ristorazione.

Oltre alle donazioni, molte aziende dalla GDO hanno messo in campo iniziative analoghe a quelle del Gruppo Selex prevedendo interventi mirati a rafforzare il concetto #iorestoacasa e a ridurre le occasioni di contacio.

GRUPPO CRAI : consegna spesa on line gratis a tutti sopra 30 euro

Il Gruppo Crai , per cui il servizio di spesa on line e in prossimità è attivo con oltre 160 negozi e su gran parte del territorio nazionale, si impegna a consegnare a tutti la spesa online a casa gratuitamente fino al 3 aprile (spesa possibile a partire da 30€) in tutti i comuni dove è attivo il servizio di consegna a domicilio di Crai Spesa Online).Il servizio sarà erogato attraverso il sito di spesa online www.craispesaonline.it . Inoltre, per i territori coperti dal servizio di Crai Spesa Online, è possibile effettuare gli ordini anche telefonicamente chiamando al numero verde 800550088.SUPERMERCATO 24, COOP

LOMBARDIA, BENNET, CARREFOUR, CONAD, MD: A Milano consegna gratis della spesa agli over  65

Supermercato24, marketplace italiano della spesa online con consegna a casa in giornata, ha annunciato l’annullamento dei costi di consegna per tutto il mese di marzo per i clienti over 65 dell’area di Milano.Hanno aderito a questa iniziativa anche Coop Lombardia ed estesa a Bennet, Carrefour, Conad, MD, offre un supporto solidale alla città lombarda colpita dall’emergenza coronavirus, favorendo le persone più esposte, che possono fare spesa rimanendo a casa senza esporsi al rischio di contagio.

Per tutto il mese di marzo, i clienti over 65 potranno effettuare la spesa online dal sito o dall’app di Supermercato24 e riceverla a casa all’orario richiesto senza alcun costo di consegna: basterà inserire il codice UNAMANOXMI e confermare la propria età. In questo modo, i clienti interessati, oltre a risparmiare tempo, code e affollamenti presso il punto vendita, potranno evitare il tragitto verso il supermercato e il dover trasportare borse o buste pesanti.

GRUPPO GABRIELLI – Gli over 65 – dotate di Carta Unika Argento o Carta Oro potranno rimanere comodamente a casa e delegare un familiare per fare acquisti senza rinunciare allo sconto a loro riservato. Per tutelare le fasce di età sopradescritte limitando il contatto con l’esterno in ottemperanza a quanto richiesto dal DCM, la fidelity card Unika implementa le sue funzioni: l’iniziativa solidale dedicata ai clienti over 65 è ora attiva tutti i giorni della settimana – nei punti vendita aderenti. Inoltre, la fidelity estende la fruibilità dei vantaggi riservati ai cluster descritti anche ad un delegato.

EATALY: UN EURO PER OGNI PIZZA VENDUTA

Eataly, la catena del cibo tricolore fondata da Oscar Farinetti, dal 9 al 31 marzo devolverà al Sacco un euro per ogni pizza venduta.

PAM PANORAMA, COMBATTERE LE CONSEGUENZE CORONAVIRUS CON L’ITALIANITÀ

Insieme a te per l’Italia” è il messaggio scelto da Pam Panorama per la campagna di sostegno all’economia italiana. L’iniziativa consiste nel promuovere la scelta e l’acquisto, in tutti i punti vendita del territorio nazionale, di articoli realizzati e prodotti da aziende con stabilimenti in Italia “per dare un aiuto concreto garantendo occupazione e reddito alle famiglie italiane e di residenti in Italia

 

 

 

 

 

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email