A cena con The Fork: come risparmiare mangiando

Sconti, Festival, recensioni e la sicurezza di avere sempre un posto prenotato al ristorante

L’app di Tripadvisorper prenotare il posto al ristorante con pochi click, approfittando delle offerte speciali  sta diventando un vero e proprio must usato dai giovani di tutto il mondo.

Andare a mangiar fuori, decidendo anche all’ultimo momento, è diventato ormai facilissimo e può essere anche più economico. Basta file interminabili file davanti ai ristoranti il sabato sera in attesa che si liberi un tavolo, è sufficiente utilizzare The Fork, l’app per smartphone leader nel mercato delle prenotazioni dei ristoranti del 2016, prenotare il ristorante che risulta avere disponibilità e attendere la conferma ed io gioco è fatto.

Ormai quest’app sta veramente un “must” soprattutto tra i giovani, anche perchè permette di gustarsi una cena nei migliori ristoranti della città, risparmiando anche sul conto. Appartenente alla TripAdvisory Company, l’app ha un database di circa 7000 ristoranti dal piccolo bistrot all’angolo della strada ai ristoranti più esclusivi ed è attualmente attiva in oltre 70 città italiane.

Con quest’app si può scegliere il ristorante in cui mangiare attraverso una ricerca effettuata seguendo le preferenze personali: dalla zona della città che si preferisce, alla fascia di prezzo; dalla disponibilità, che si aggiorna in tempo reale, al tipo di cucina che si vuole mangiare.

Ogni ristorante ha una scheda dedicata, nella quale vengono indicati, oltre alle informazioni generiche, anche la tipologia e l’indicazione del “Prezzo medio” che indica l’importo medio di un conto relativo a un pasto presso il ristorante a cui è associata, facilitando la scelta in base alle proprie tasche. Sulla piattaforma sono inoltre mostrati i nomi e i prezzi di alcuni dei piatti migliori del menù, le foto della struttura e dei piatti.

Effettuando una prenotazione online si può usufruire di sconti che arrivano fino al 50% e non vi è la necessita di mostrare nessun coupon. Lo sconto inoltre viene applicato sulla carta, spesso compresi i vini, senza l’obbligo di dover prendere l’intero menù, come avviene per esempio con Groupon. Si paga quindi solo ciò che si mangia.

L’applicazione è stata acquistata nel 2014 da Tripadvisor, ma fortunatamente solamente gli utenti che hanno prenotato ed effettivamente mangiato nel ristorante potranno lasciare una recensione ovviando così al fastidioso problema delle recensioni “false” con cui il sito di viaggi più grande al mondo ha dovuto rapportarsi in tutti questi anni: infatti le recensioni lasciate su The Fork saranno riportate anche su Tripadvisor con la dicitura di recensioni “qualificate”.

All’atto della scelta del ristorante è possibile visualizzare sia le recensioni rilasciate dagli altri utenti di The Fork che quelle di Tripadvisor.

Ogni volta che si effettua una prenotazione l’utente guadagna dei punti Yum (in media 100) che permettono di ottenere degli sconti, 20€ per mille Yums e 50€ per duemila Yums, rendendo così l’applicazione ancora più conveniente senza dover necessariamente usare particolari promozioni.

Altro aspetto positivo è che il servizio per gli utenti di The Fork è totalmente gratuito, mentre per quanto riguarda i ristoratori che vogliono iscriversi alla piattaforma è previsto una fee di ingresso per l’affiliazione. Naturalmente The Fork sarà collegato direttamente a Trip Advisor, in modo da permettere all’utente di prenotare anche sul celebre sito di recensioni.

The Fork è presente anche in altri paesi, come ad esempio in Francia al sitowww.lafourchette.com o in Spagna al sito www.eltenedor.es; diventando così un’applicazione molto utile da utilizzare quando siete in giro durante i vostri viaggi.

Grazie a The fork è possibile quindi andare a mangiar fuori risparmiando e mantenendo la massima flessibilità, questo la rende preferibile anche rispetto ai vari Groupon, che rischiano in questo modo di veder diminuire il loro utilizzo.

Lo sconto di The Fork, infatti, viene applicato direttamente in cassa, senza dover mostrare alcun coupon, senza anticipare i soldi e rischiare di non riuscire ad utilizzare il voucher, questa la rende un modo innovativo e comodo per risparmiare per gli utenti e una nuova possibilità per i ristoratori per raggiungere persone che non sono riusciti a intercettare finora con la loro proposta commerciale.

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email