Degustando il Lupicaia dell’Azienda Castello del Terriccio

Degustando il Lupicaia 2009 dell’ Azienda Castello del Terriccio

In occasione dell’evento “Grandi Cru d’Italia” organizzato dal Comitato Grandi Cru d’Italia in occasione della Vendemmia di Via Montenapoleone 2018 abbiamo degustato vivi di qualità eccellente, tra cui l’annata 2009 del vino “Lupicaia” prodotto dall’Azienda Castello del Terriccio , una delle più grandi ( per estensione) della Provincia di Pisa e dell’Intera Toscana.

Il supertuscans “Lupicaia” fa parte della categoria IGT – Indicazione Geografica Tipica – Rosso di Toscana, ed  è uno dei più importanti prodotti dell’Azienda Castello del Terriccio, che ne produce circa 23000 bottiglie.

E’ un vino rossofermo e secco, vinificato con uve internazionali di Cabernet Sauvignon 85%, Merlot 10%, Petit Verdot 5%.

E” il vino di punta dell’Azienda, o meglio il vino che ha fatto conoscere l’azienda nel mondo. Il suo nome trae origine dall’omonima collina dove tradizionalmente si avvistavano i lupi.

Il Lupicaia nasce dall’attenzione e dalla cura posta in tutti i processi della sua produzione, come la selezione manuale dei migliori grappoli e l’invecchiamento nelle botti di legno e affinato in barriques nuove d’Allier per una durata complessiva di 18 mesi. Prodotto a 120 metri sopra il livello del mare con esposizione a Sud/sud Ovest.

Nel bicchiere il vino ha un bel colore rosso granato e di ottima concentrazione.

Dotato di ampio impatto olfattivo, al naso risulta molto intenso e di ottima complessità: si percepiscono chiaramente sentori di confettura di mora, mirtillo, ai quali si aggiungono profumi di spezie, come la salvia e altre note di sottobosco. Sul finale fanno capolino sentori di cioccolato,tabacco, sensazioni di torrefazione con una punta molto lieve di scorza di arancia candita.

Al palato le promesse dell’olfatto vengono mantenute e il finale si presenta lungo e dotato di buona persistenza che riporta ad aromi di cocao, confettura di frutti scuri e di more con un leggero e piacevole  sentore di affumicato.

Il corpo  rimane ricco e ben equilibrato con un tannino elegante dalla trama vellutata ma ancora vivace. Nonostante la permanenza di una buona alcolicità,  la freschezza resta perfettamente integrata nel contesto della struttura.

Nel complesso è un vino sontuoso, di grande eleganza e finezza., coerente e pieno nel gusto, già pronto per la beva, ma ancora con grande potenzialità.

Servito idealmente tra 16 e 18 gradi .Abbinamento consigliato: Spezzatino di cervo al cinepro e mirtilli rossi, può essere abbinato anche con carne grigliata, piatti ricchi di funghi, carne con salsa di cioccolata e formaggi stagionati.

93/100

Qui a seguito i contatti per effettuare una degustazione in cantina:

Castello del Terriccio

Loc Terriccio, 56040 Castellina Marittima (Pisa)

Tel. 050/699709

e-mail info@terriccio.it

web www. terriccio.it

Le degustazioni presso il Castello del Terriccio sono previste da lunedì al venerdì previa prenotazione da effettuare chiamando il numero 050/699709 e comprendono anche la visita del borgo e della cantina.