MONTELVINI punta su innovazione e valorizzazione del Territorio

Innovazione tecnologica nel rispetto dell’ambiente e del territorio e miglioramento dell’accoglienza in cantina tra gli obiettivi principali di MONTELVINI nel 2020

La cantina veneta ambasciatrice dell’Asolo Prosecco Superiore ha chiuso il 2019 con un incremento del fatturato pari all’11,3%. Per consolidare questo trend in continuo aumento anche nel 2020 sono stati stanziati significativi investimenti in ambito tecnologico finalizzati a migliorare lo stabilimento e perseguire la mission di valorizzazione del territorio.

Nonostante la generale situazione di allerta per l’emergenza sanitaria, che ha portato al rinvio di molte manifestazioni enologiche, Montelvini continua ad agire a tutela dell’azienda e di coloro che vi gravitano intorno, per migliorare performance, produttività e rapporti con la clientela.

La prima parte del 2020 segna l’inizio di un investimento biennale di ben 2,5 milioni di euro, che saranno funzionali al rinnovo del reparto di spumantizzazione grazie all’inserimento di nuove autoclavi, in un’ottica di miglioramento dell’efficienza della divisione produttiva, senza tralasciare una particolare attenzione all’ambiente e allo smaltimento delle acque reflue della cantina.

L’informatizzazione dell’azienda, inoltre, subirà degli upgrade significativi, in termini di gestione delle relazioni con i clienti, per poter rispondere ai loro bisogni e agevolare le modalità di acquisto.

Quest’investimento rientra in un progetto più ampio, del valore di 10 milioni di euro, che permetterà a Montelvini di cambiare volto, principalmente in termini di accoglienza degli ospiti in cantina, grazie alla creazione di uno spazio dedicato alle degustazioni.

Per il 2020, inoltre, Montelvini conferma, inoltre il proprio supporto al FAI come Corporate Golden Donor,impegnandosi, per il secondo anno consecutivo, nella promozione e salvaguardia del patrimonio ambientale e culturale. Ai suoi migliori clienti sarà offerta la possibilità di visitare gratuitamente i beni artistici del FAI.

Ed è proprio la promozione di Asolo e della sua denominazione a rendere Montelvini una delle realtà più significative nel panorama vitivinicolo italiano.

Ne sono testimoni le due punte di diamante della produzione della cantina: l’Asolo Prosecco Superiore DOCG, la cui massima espressione è l’Extra Brut, un prodotto caratterizzato da una particolare finezza e da un notevole corpo, che si presenta con il millesimo 2019, e Il Brutto Asolo Prosecco DOCG Colfondo, che debutterà in una nuova versione a inizio estate. Ma il territorio dell’Asolo Montello non è solo bollicine e a breve uscirà sul mercato Zuitèr Manzoni Bianco 2018, Montello Colli Asolani DOC, a sancire un legame a 360° tra Montelvini e il territorio d’origine.

 

 

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email