L’ estate in rosa dei vini Masciarelli

I vini rosati delle Tenute Masciarelli: eccellenti sia da bere da soli che da utilizzare come base per intriganti cocktail

Ormai è un dato di fatto. I vini rosati costituiscono un trend in costante crescita. Sono ideali sia come aperitivo che come vino di accompagnamento, facilmente abbinabili sia a carne che a pesce, piacevoli, informali, freschi e ricchi di profumi. Essendo facili da bere sono sempre più apprezzati, oltre che dai wine lovers di tutto il mondo, anche da millenials e da chi si sta avvicinando al vino per la prima volta.

Considerati un tempo come semplici “vinelli” sono al contrario spesso vini di eccellente qualità, che alla freschezza e bevibilità tipica dei bianchi, aggiungono una struttura e complessità che li avvicina ai rossi, rendendoli di fatto perfetti tanto come bevanda a tutto pasto, quanto come semplice vino d’entrata da bere fresco, soprattutto d’estate.

Anche se la Francia detiene il primato per numero di bottiglie prodotte, l’Italia vanta una lunga tradizione produttiva di vini rosati e offre una gamma decisamente più ampia e diversificata di vini rosa di ottima qualità, favorita dalla notevole varietà di vitigni autoctoni presenti sul nostro territorio.

L’Abruzzo: una terra vocata per i vini in rosa con una grande tradizione

Tra le zone ‘vinificate in rosa”, l’Abruzzo è forse quella che gode di maggior fama ed è una delle poche regioni italiane dove si può parlare a pieno titolo di “scuola” o tradizione rosatista.Non è un caso, infatti, che, al di là delle tendenze del momento, i cerasuoli dei migliori produttori sono da tempo ben noti sia in Italia che all’estero.

Masciarelli Tenute Agricole: ambasciatori nel mondo dell’eccellenza dei cerasuoli

Tra i più accreditati interpreti e ambasciatori nel mondo dell’eccellenza dei vini abruzzesi e dei rosati troviamo sicuramente Le Tenute Agricole Masciarelli.

L’azienda, creata da Gianni Masciarelli nel 1979 ed ora gestita dalla moglie Marina Cvetic e dalla figlia Miriam Lee Masciarelli, è stata considerata da Wine Spectator tra le migliori 100 aziende vinicole d’Italia, grazie ai continui riconoscimenti e premi assegnati ai vini prodotti.

Le proposte per l’estate 2019

Cavalcando la grande versatilità, la piacevolezza e la freschezza dei vini rosati, ideali soprattutto da bere durante il periodo estivo, Masciarelli Tenute Agricole propone per l’estate 2019 tre diverse e raffinate varianti di rosato, tutti ottenuti da uve Montepulciano d’Abruzzo: Rosato Colline Teatine IGT Linea Classica, Cerasuolo d’Abruzzo DOC Gianni Masciarelli e Cerasuolo d’Abruzzo DOC Villa Gemma. Tre prodotti dalle caratteristiche organolettiche differenti, tutti caratterizzati da un intenso bouquet floreale ed un eccellente livello qualitativo.

Rosato Colline Teatine IGT Linea Classica

Un classico che riflette il gusto genuino della tradizione abruzzese e le qualità dei suoi vitigni autoctoni. Appartiene alla prima linea creata da Gianni Masciarelli, quella storica e più conosciuta, che negli anni è diventata un punto di riferimento per l’azienda e per i suoi clienti.

Montepulciano d’Abruzzo in purezza,  vinificato in bianco con un breve periodo di macerazione, è caratterizzato da un bellissimo colore rosa tenue e da note aromatiche lievi ed eleganti. Un vino “femminile”, fresco, stuzzicante e succoso, di cui è facile innamorarsi. Intrigante al naso con delicati profumi di frutti rossi e petali di rosa, viola e garofano è perfetto per l’aperitivo e per i piatti a base di verdure croccanti, pasta con pomodorini e pizza.

Cerasuolo d’Abruzzo Gianni Masciarelli

Ottenuto da uve 100% Montepulciano vinificate in bianco e sottoposte a lieve macerazione a contatto con le bucce, questo vino è caratterizzato da colori e fragranze più intense rispetto al vino precedente. Le uve provengono dai vigneti di Cocciapazza a Loreto Aprutino (Pescara), zona particolarmente vocata grazie all’esposizione eccellente e alla significativa escursione termica. Fortemente voluto da Marina Cvetic, questo cerasuolo fa parte della linea Gianni Masciarelli nata nel 2014 e dedicata al compagno di vita e di sfide professionali. E’ elegante nei profumi, fresco, con buona sapidità e persistenza aromatica.

Un vino testimone fedele dell’antica società contadina, nonché simbolo ed espressione del territorio abruzzese. Di corpo, dotato di grande freschezza e dell’acidità propria di un vino bianco, ma con la struttura e i profumi di un rosso. Ideale sia come aperitivo che come vino a tutto pasto, da abbinare a piatti a base di carne, fritture di pesce, pasta e verdure.

 Villa Gemma Cerasuolo d’Abruzzo DOC

Questo vino rappresenta forse una delle produzioni di vini rosati più conosciute. Ottenuto da uve 100% Montepulciano d’Abruzzo, le stesse da cui viene prodotto il rinomato Montepulciano d’Abruzzo Villa Gemma stabilmente inserito tra i 50 migliori vini d’Italia.

Il Cerasuolo d’Abruzzo Villa Gemma deriva dalle uve provenienti dalle vigne di San Martino sulla Marrucina, immerse in ambiente incontaminato ricco di boschi e sorgenti d’acqua, condizioni che influiscono positivamente sulla vigna e sull’uva. Deve il suo intenso e luminoso colore rosso ciliegia alla presenza degli antociani dovuta ad un breve contatto con le vinacce avvenuto durante il periodo di macerazione,  che limita l’estrazione dei pigmenti dalle bucce e conferisce al vino finale la caratteristica gradazione cromatica (da cui il nome cerasuolo, dal dialetto abruzzese “cerasa”).

E’ un vino fresco ma al tempo stesso di corpo, che presenta un bouquet floreale intenso, dove i frutti rossi si mischiano con i sentori di agrumi, e con note salmastre. Sapido, fresco con un tannino ancora esuberante, unisce la struttura caratteristica dei rossi con la freschezza e l’acidità propria dei bianchi.

Grande punto di forza di questo vino è sicuramente la grande versatilità, che gli permette di imporsi in contesti sempre più diversi. In cucina, si abbina facilmente a piatti di carne, pesce, pasta e verdure ed è perfetto con la pizza. Ottimo da bere fresco come aperitivo estivo, è eccellente anche utilizzato come base per intriganti cocktail.

E’ il vino che meglio interpreta la ricerca stilistica e in gusto dell’imprenditore Gianni Masciarelli.

Ne esiste anche una versione riserva, possibile grazie alla particolare longevità caratteristica del vitigno, ottenuta da un cru proveniente da un unico vigneto, il Vigneto di Cave a San Martino sulla Marrucina, dove sorge una struttura, il “Pensatoio”, in cui Gianni Masciarelli era solito ritirarsi a meditare circondato dalle viti e dal verde.

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email