Le bibite Sanpellegrino si rinnovano nell’immagine e nel gusto

Nuovo look, nuovi gusti e una linea bio tutta da scoprire: ecco le principali novità per l’anno 2019 delle bibite Sanpellegrino, iconico brand del made in Italy

Chi non conosce l’Aranciata Sanpellegrino? Un prodotto che ha fatto epoca e ha contribuito in maniera determinante al successo della celebre azienda italiana, che, da oltre 80 anni, porta sulle tavole di tutto il mondo bevande di altissima qualità. Simbolo del Made in Italy e del gusto unico delle arance di Sicilia, l’aranciata è stata la prima bibita lanciata sul mercato dal noto brand nel lontano 1932, in occasione della Fiera Campionaria, con la sua bottiglia leggermente bombata che ricorda la buccia d’arancia.

Dopo tanti anni, le bibite Sanpellegrino cambiano veste per offrire al consumatore una “drinking experience” ancora più intensa ed appagante. Oltre al restyling della storica e iconica clavette, Sanpellegrino lancia sul mercato una linea di bevande biologiche e nuovi gusti. Un cambiamento sia a livello di immagine che di contenuti, che rappresenta una tappa molto importante per l’azienda desiderosa di aprire un nuovo capitolo nella sua storia.

Da sempre Sanpellegrino ha puntato su ricerca, innovazione e qualità, ponendo attenzione alle esigenze della clientela e ai nuovi trend nel settore del beverage. Queste le tendenze che si stanno affermando nel settore:  ricerca di elementi artigiani e locali e di ingredienti naturali e biologici, interesse verso gusti particolari, insoliti e bitter, da utilizzare anche come base per cocktail. Tutti elementi che riflettono una società in costante evoluzione che pretende sempre il massimo e che richiede alle aziende di adattarsi e tenere il passo.

Le trasformazioni messe in atto dal celebre brand vanno proprio in questa direzione e nascono dalla volontà di rispondere alle mutate esigenze del consumatore moderno, che da una parte richiede livelli di qualità sempre più elevati e dall’altra presta sempre più attenzione anche all’estetica dei prodotti, che diventano occasioni di convivialità, simbolo di un modo di vivere, essere ed apparire.

Il rinnovamento parte dal nuovo “look”, che verrà applicato a tutta la gamma di bevande in vetro. La nuova bottiglia, sempre in vetro trasparente – materiale che continua ad essere percepito come elemento di valore – presenta dettagli più ricercati, come le incisioni personalizzate, la nuova veste grafica dell’etichetta e la linea più slanciata e raffinata, che rendono il contenitore più bello da vedere, pur rimanendo unico e facilmente distinguibile.

Un formato che contribuisce a esaltare al massimo il gusto unico e inimitabile delle Bibite Italiane, studiato per rendere indimenticabili i momenti di convivialità. Particolare da non trascurare, inoltre, le dimensioni più ridotte, che ne rendono più facile il trasporto (a prova di borsetta) ed il consumo ovunque, anche fuori casa, durante qualsiasi momento della giornata. Un design che contribuisce a trasformare una semplice e dissetante bevanda in un’occasione di socialità e in un prodotto glamour e alla moda. Aranciata, limonata, chinotto o cedrata diventano così lo spunto per un aperitivo o per un brindisi analcolico fuori dagli schemi durante la giornata, oltre che l’occasione di bere qualcosa di sfizioso da soli o in compagnia, da personalizzare a proprio piacere, magari aggiungendo un po’ di frutto della passione.

Tramonta così l’iconico involucro in vetro dalla forma rotondeggiante e l’effetto “buccia d’agrume” per dar vita ad un prodotto più ricercato, che ha tutte le carte in regola per diventare un’altra affermata icona di gusto e di stile.

Ma il processo di rinnovamento non termina qui. Per migliorare ulteriormente la qualità e il gusto ed esaltare ancora di più l’italianità allineandosi con le nuove tendenze salutiste, tanto di moda al giorno d’oggi, le tre storiche referenze Aranciata, Aranciata Amara e Limonata diventano biologiche. Un salto di qualità dato dalla genuinità e dalla selezione della materia prima.

La nuova linea BIO non prevede grandi cambi nella ricetta di base: mentre da una parte si mantiene inalterato il gusto unico delle bevande, dall’altra si cerca di accrescere l’esperienza gustativa. Le arance e limoni saranno, infatti, al 100% italiani provenienti da agricoltura biologica e saranno utilizzati zucchero grezzo di canna biologico e aromi naturali d’arancia e limone per garantire un gusto più gradevole, morbido, fresco ed elegante.

Tra le novità del 2019 c’è anche l’ampliamento della gamma delle toniche, con cui il brand cavalca da tempo il trend della mixability, offrendo la possibilità di sperimentare il gusto delle bibite, anche nei propri appuntamenti fuori casa, non solo nella loro variante liscia, ma anche mixandole con ingredienti che le sappiano valorizzare, dando origine a cocktail iconici.

Una nuova tonica dalle note agrumate, con un profumo leggermente citrico e adatta a tutti i tipi di distillati, accompagnerà nell’estate italiana consumatori e bartender moderni alla scoperta di un nuovo modo di vivere l’aperitivo serale o il dopo cena, esaltandoli al massimo con mix esclusivi e rendendoli davvero unici e speciali.

Questa la strategia di Sanpellegrino per il 2019: coccolare sempre di più i propri clienti, differenziarsi e continuare ad offrire anche in futuro bevande gustose garantendo sempre il massimo della qualità, per offrire al consumatore una drinking experience veramente indimenticabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *